Pakistan: strage alla scuola di polizia

LAHORE – Solo dopo ore di battaglia le forze di sicurezza sono riuscite a riprende il controllo dell’accademia di polizia di Manawaan, nei sobborghi di Lahore (Pakistan), assalita verso le 7,30 (le 4,30 in Italia) da un gruppo di terroristi che avevano preso in ostaggio oltre trenta persone.

ASSALTO – Gli assalitori sono entrati lanciando almeno una decina di bombe a mano prima di aprire il fuoco all’impazzata. Al momento dell’assalto, nella caserma erano presenti oltre 800 tra allievi e ufficiali. La maggior parte delle vittime si è registrata nei pressi dell’ingresso della scuola. Gli assalitori (alcuni in divisa da poliziotto, altri in abiti civili e mascherati) si erano poi asserragliati all’interno della struttura dove è nata una sparatoria con gli agenti. La zona intorno alla scuola di polizia era stata circondata e isolata da forze speciali della polizia e dell’esercito pachistano. La città era stata messa in stato di allerta ed era stata dichiarata l’emergenza in tutti gli ospedali.

VITTIME – Dopo circa sei ore dall’assalto, si è udita una forte esplosione all’interno della struttura seguita da colpi di armi da fuoco, segno dell’assalto delle forze di sicurezza. Un portavoce ha poi annunciato che era stato ripreso il controllo dell’accademia di polizia. Ancora incerto il bilancio delle vittime: undici morti e una novantina di feriti secondo fonti ufficiali, ma altre fonti parlano di un bilancio più pesante, circa 20-25 morti. Il portavoce ha detto che tutti gli ostaggi sono stati liberati e tre terroristi catturati mentre altri quattro sono stati uccisi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>