I servizi segreti israeliani al Papa: «A Nazareth incolumità a rischio»

TEL AVIV - Nella prossima visita a Nazareth (Galilea), papa Benedetto XVI sarà forse costretto a rinunciare alla «Papamobile» perché secondo i servizi segreti israeliani in quella città la sua incolumità sarà a rischio.

IL QUOTIDIANO - Lo sostiene il quotidiano Haaretz secondo cui i servizi segreti hanno raccolto informazioni preoccupanti: a Nazareth estremisti islamici potrebbero organizzare manifestazioni di protesta, o anche attaccare il Pontefice. Il Papa sarà in Israele e nei Territori palestinesi fra l’11 e il 15 maggio. Haaretz rileva che un ulteriore motivo di preoccupazione per i servizi segreti deriva dal fatto che il 14 maggio i palestinesi ricorderanno la Naqba (la «catastrofe» ovvero ai loro occhi la fondazione di Israele, nel 1948) e in passato in quella data si sono talvolta verificati disordini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>