Folla oceanica per il Papa a Brno

PRAGA - Folla oceanica per Benedetto XVI nella seconda giornata della sua visita in Repubblica ceca. Alla messa del Papa all’aeroporto di Brno hanno assistito, secondo fonti della Chiesa ceca, 150 mila fedeli, provenienti dalle diverse diocesi del Paese e dalle nazioni vicini. Si tratta del primo grande raduno di cattolici dopo l’ultima visita di Papa Wojtyla, nel 1997.

In un Paese come la Repubblica Ceca, sottolinea il Pontefice nella sua omelia, "nei secoli passati tanti hanno sofferto per mantenersi fedeli al Vangelo e non hanno perso la speranza; tanti si sono sacrificati per ridare dignità all’uomo e libertà ai popoli, trovando nell’adesione generosa a Cristo la forza per costruire una nuova umanità". Ma questa eredità, dice il Papa, rischia di andare perduta: "Nell’attuale società – infatti – tante forme di povertà nascono dall’isolamento, dal non essere amati, dal rifiuto di Dio e da un’originaria tragica chiusura dell’uomo che pensa di poter bastare a se stesso, oppure di essere solo un fatto insignificante e passeggero". "In questo nostro mondo che è alienato quando si affida a progetti solo umani, solo Cristo – dice il Papa dall’atare – può essere la nostra certa speranza".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>