Nucleare Iran:Arricchimento dell'uranio all'estero

MILANO – Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad intende proporre che l’arricchimento dell’uranio per il suo reattore nucleare di ricerca a Teheran venga fatto in un paese terzo. Lo riferisce l’agenzia Isna. È stato il presidente Mahmud Ahmadinejad, alla vigilia del negoziato di Ginevra tra l’Iran e il gruppo 5+1 sul programma nucleare di Teheran, ad annunciare l’intenzione di proporre che sia una terza parte ad arricchire l’uranio al livello necessario per alimentare il reattore di ricerca di Teheran. «Uno degli argomenti al centro dei negoziati è sapere come noi possiamo ottenere del combustibile per il nostro reattore di Teheran», ha dichiarato il presidente. «Come ho detto a New York – ha aggiunto -, noi abbiamo bisogno di uranio arricchito al 19,75%. L’abbiamo detto, e proponiamo di acquistarlo da chiunque sia pronto a vendercelo. Siamo pronti a fornire dell’uranio arricchito al 3,5% e altri potranno arricchirlo e riconsegnarcelo al 19,75%». L’Iran possiede a Teheran un piccolo reattore di ricerca da cinque megawatt che gli era stato fornito dagli Stati Uniti prima della Rivoluzione islamica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>