Pirati in azione Tentato assalto a una nave italiana

NAIROBI - Pirati somali sempre più audaci. Ora si sono spinti fino al largo delle coste del Madagascar. Giovedì, appena spuntata l’alba, un barchino con a bordo 4 pirati somali ha tentato l’arrembaggio alla Jolly Rosso, nave mercantile battente bandiera italiana, di proprietà della compagnia di navigazione Linea Messina di Genova. Vicino a Mombasa, in Kenya, il commando ha provato a fermare il cargo sparando colpi di bazooka che hanno colpito e danneggiato la fiancata ma il comandante – per nulla intimidito – ha eseguito manovre a zig zag, sollevando grandi onde ed evitando che il barchino riuscisse ad avvicinarsi e ai pirati di salire a bordo. Mancano i dettagli ma si sa che la Jolly Rosso è riuscita ad allontanarsi. Nella zona, lontanissima (almeno 2000 chilometri) dalle caste somale, non incrocia nessuna nave militare in pattugliamento antipirateria.

IL PRECEDENTEÈ la prima volta che si segnalano azioni di pirateria così a sud. I comandanti della Messina sono stati addestrati a reagire ai pirati. A fine aprile un’altra nave della compagnia genovese italiana, la Jolly Smeraldo, era stata attaccata dai pirati al largo della Somalia, 300 chilometri a sud-est di Mogadiscio. Il comandante, Domenico Scotto di Perta era stato abilissimo nel manovrare la portacontainer. Zigzagando e rollando l’imbarcazione aveva provocato onde alte e pericolose che avevano impedito al barchino di avvicinarsi e ai banditi, sei, armati di bazooka e armi leggere, di tentare l’arrembaggio. Anche allora erano stati sparati colpi intimidatori, che avevano colpito la nave provocandole lievi danni, il comandante aveva continuato a condurre il cargo nave con perizia e maestria fino a che i pirati, che avevano attaccato da poppa, avevano desistito.

JOLLY SMERALDO - C’è stato anche un secondo tentato assalto, proprio contro la Jolly Smeraldo, avvicinata dai pirati mentre si trovava in navigazione dall’Arabia Saudita agli Emirati Arabi. Anche questo convoglio è riuscito a respingere l’attacco. Nessun membro dei due equipaggi è rimasto ferito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>