Strage Filippine, recuperati 46 cadaveri

MILANOAll’indomani della strage nelle Filippine, sono 46 i cadaveri recuperati dalla polizia sull’isola di Mindanao. «I nostri esperti sul posto hanno recuperato 46 cadaveri in totale, 28 dei quali sono stati già riconosciuti dalle famiglie», ha detto Willie Dangane, il funzionario di polizia che supervisiona le operazioni sul posto. Tra le vittime, che erano state sequestrate lunedì, figurano anche numerosi politici e giornalisti.

STATO D’EMERGENZA - Il presidente Gloria Macapagal Arroyo ha decretato lo stato d’emergenza nella zona sud dell’arcipelago e in particolare nella provincia di Maguindanao e in due zone limitrofe, un’area dove vive complessivamente 1 milione e mezzo di persone. Le violenze potrebbe essere frutto di rivalità politiche in vista delle elezioni del 2010 per scegliere il nuovo governatore della provincia.

FOSSA COMUNE - «I corpi sono stati recuperati da una fossa comune» ha spiegato il capo della polizia, Jesus Verzosa. I cadaveri delle vittime, tra cui almeno 14 donne, sono crivellati da colpi di arma da fuoco e fatti a pezzi. Ci sarebbero quattro superstiti del massacro, portati in un luogo sicuro dal candidato al governatorato Esmael Mangudadatu, la cui moglie è stata invece uccisa nella strage.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>