NU: "Inammissibili" appelli a jihad di Gheddafi

Gli appelli alla guerra santa (jihad) da parte di un Capo di Stato sono "inammissibili": lo ha affermato il Direttore generale delle Nazioni Unite a Ginevra, Sergey Ordzhonikidze, dopo che il leader libico Muammar Gheddafi aveva dichiarato la "guerra santa" contro la Svizzera, colpevole di aver approvato un referendum contro la costruzione dei minareti. "Credo che tali dichiarazioni da parte di un Capo di Stato siano inammissibili nel quadro delle relazioni internazionali", ha spiegato Ordzhonikidze in una conferenza stampa tenuta a Ginevra. L’offensiva verbale di Gheddafi è giunta in un momento in cui i rapporti fra Tripoli e Berna, tesi da oltre un anno a causa del "caso Hannibal", sembravano sulla via di un miglioramento dopo il rilascio di uno dei due imprenditori elvetici arrestati a Tripoli l’anno scorso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>