Atene, esplode bomba

Una bomba è esplosa domenica sera ad Atene uccidendo un ragazzo di 15 anni e ferendo in modo grave la madre di 45 e la sorella di 10, tutti rifugiati afgani. Lo hanno detto fonti della polizia. L’esplosione è avvenuta davanti alla Scuola di formazione dei funzionari greci, nella zona ovest della capitale greca. La bomba, di forte potenza, è esplosa alle 22,40 (un’ora in meno in Italia) nel quartiere popolare di Patissia. L’esplosione ha danneggiato anche diverse auto e alcuni edifici.

RIFUGIATI – Il ragazzo è morto sul colpo, mentre la sorella ferita è stata trasportata in gravi condizioni in ospedale. La polizia e l’antiterrorismo sono giunti sul posto e hanno subito circoscritto la zona. Il ministro della Giustizia, Michalis Chryssohoides, ha definito l’accaduto «un atto ripugnante» e ha promesso che i responsabili saranno portati davanti alla giustizia. Non vi sono state rivendicazioni e non è chiaro quale potesse essere l’obbiettivo degli attentatori. Secondo il ministero della Protezione civile, il ragazzo sarebbe inciampato in una borsa al cui interno c’era l’ordigno che è esploso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>